africa

Ripartire dall'Africa

Petra Mezzetti Ripartire  dall’Africa; Donzelli Editore  2019,pp.248 € 25,00 Ripensare a un mondo caratterizzato da forme di co-sviluppo costruttive e condivise tra Nord e Sud del mondo è ancora possibile? Il volume si propone di rivisitare in chiave critica il nesso tra migrazione e sviluppo, in un periodo storico in cui le politiche pubbliche di cooperazione, sviluppo e integrazione appaiono in una fase di stallo, se non di regressione. In

Dov'è l'Africa alla COP25 di Madrid?

I leader del continente si sono impegnati a unire le loro voci contro i cambiamenti climatici. Nella giornata di martedì 10 dicembre una delegazione di scienziati e tecnici del Ghana,dopo una estenuante giornata di incontri e tavole rotonde dedicate al continente africano, è stata fotografata accanto alle lettere verdi COP25, una scenografia che chiama alla fotografia di gruppo.  Contemporaneamente nell’altro padiglione vari attori pronunciavano i  loro discorsi, vicino a questi,

Africa e le vittime della insicurezza alimentare prodotta dal cambio climatico

In occasione dell’apertura di COP25, la 25esima Conferenza delle parti dell’Unfcc (United Nation Climate Change Conference), in corso a Madrid, Save the Children ha presentato un rapporto allarmante sulle conseguenze del cambio climatico in Africa. Secondo gli esperti dell’IPCCC , le temperature nelle regioni subtropicali dell’Africa meridionale sono aumentate di circa il doppio rispetto alla media globale. Nel corso del 2019 sempre in questa area del continente africano i cicloni,

In nostro #BlackFriday.....

Il “venerdì nero” di Time For Africa dedicato al rinnovo degli abbonamenti di: Africa Rivista Africa & Affari Nigrizia Africa e Mediterraneo Mondo e Missione

Incontri & Racconti in Borgo Stazione

La terza edizione di Incontri & Racconti , dialoghi interculturali nel Friuli che cambia, quest’anno ha scelto il quartiere di Borgo Stazione per raccontare le diversità attraverso l’incontro con scrittori, giornalisti, artisti che guardano al di là dei muri che oggi si vogliono di nuovo erigere per isolare e per evitare le contaminazioni culturali e la convivenza tra le diversità. L’idea di fondo della rassegna è quella di  facilitare l’interscambio e