Il Cricket al Quartiere Aurora

Il Cricket al Quartiere Aurora

Proseguono le Invasioni Creative al quartiere Aurora (Via Riccardo di Giusto), Giovedì 10 agosto dalle ore 18,00 presso il parco di fronte al PIG, abbiamo organizzato un laboratorio per conoscere il Cricket con dimostrazione e spiegazione del gioco e prove pratiche.

Riteniamo doveroso dare spazio allo “Sport degli altri” data la presenza ormai diffusa, e per certi aspetti consolidata, di persone provenienti da vari paesi come il Pakistan, L’Afghanistan, l’India, il Bangladesh. Persone che vivono a Udine in attesa di ricevere i documenti necessari per poter muoversi liberamente, cercare un lavoro, spostarsi in altri luoghi. In attesa che tutto ciò avvenga, è necessario accogliere queste persone nel migliore dei modi, renderle partecipi  e attive anche nella vita quotidiana, contribuire al percorso di  inclusione anche attraverso lo sport.

Il Cricket in questo caso è lo sport principale praticato dalle persone che vivono in quei Paesi e per questo Invasioni Creative ha voluto portarlo nel Quartiere che più di ogni altro sa che cosa significhi, integrazione, accoglienza, inclusione,partecipazione.

 

Il Campo del Cricket

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si gioca tra 2 squadre di 11 elementi su un campo erboso, di forma ovale o rettangolare, variabile di dimensioni (di solito inferiori ai 155 × 135 m). Al centro del campo vi è una zona , lunga poco più di 20 metri  inquadrata a ognuna delle sue estremità da due linee di fondo, dette anche di porta (bowling creases), su cui è fissato un un gruppo di tre paletti (stumps) sormontato da due traversine mobili, che costituisce la porta (wicket); su ciascuna di due linee più interne, distanti dalle altre circa 1,20 m, dette di corsa (popping creases), prende posto un battitore (batsman). Il gioco consiste essenzialmente nella difesa della porta dai colpi di una palla (di sughero e cuoio, con circonferenza di circa 22,5 cm). Le due squadre si alternano in attacco e in difesa. La squadra all’attacco è formata da un lanciatore (bowler), un ricevitore (wicketkeeper) e 9 giocatori (fielders) disposti strategicamente in campo. Quella in difesa si schiera invece solo con 2 battitori (uno per porta), dotati di una mazza per respingere la palla; quando la palla abbatte le traversine dei paletti sfuggendo al battitore questo è messo fuori gioco e di volta in volta sostituito dagli altri compagni fino a che non vengano tutti eliminati: questo comporta la fine del primo turno (inning) di gioco e il passaggio della medesima squadra dalla difesa all’attacco nel secondo e ultimo turno.