African Village

Cambiare il clima culturale per favorire il clima ambientale

Le grandi manifestazioni dei giovani studenti di venerdì 15 sulla spinta  di Greta Thunberg, hanno rilanciato la priorità della lotta al cambio climatico. Tutti dovremo darci da fare cambiando innanzitutto le proprie abitudine che devono diventare più green, più attente al consumo responsabile, più  sobrietà individuale. Contemporaneamente i governi, a partire da  quelli delle nazioni occidentali che hanno guidato e continuano a farlo, anche assieme alla Cina, lo “sviluppo”  capitalistico

Democrazie africane in movimento

Il 2019 è e sarà un anno molto importante per lo sviluppo delle democrazie africane e per un loro possibile consolidamento e rinnovamento. Sono venti i Paesi che andranno alle urne per cambiare, probabilmente i volti ma non i governi. Da poco conclusa la difficile tornata elettorale della Repubblica Democratica del Congo, è stata poi la volta della Nigeria, il colosso africano dai piedi democratici d’argilla, quindi il Senegal che

Cosa direbbero  Fela Kuti, Saro-Wiwa e Chinua Achebe della Nigeria di oggi

16 febbraio 2019, tutto era pronto per le elezioni presidenziali in Nigeria. Un grande appuntamento democratico nonostante l’elevato tasso di insicurezza soprattutto nelle zone del nord del Paese. A poche ore dall’apertura dei seggi il Comitato Elettorale nazionale, che sovraintende al processo elettorale, ha bloccato e rinviato di una settimana l’appuntamento elettorale. La Nigeria, la nazione più popolosa dell’Africa e probabilmente la più grande economia del continente, è in crisi

L'attualità del ricordo: l'Africa tra soprusi e resistenze

Venerdì 25 dalle ore 20.00 alle 23.00 al circolo Arci Miskappa in via Bertaldia 38 a Udine, una serata dedicata al ricordo delle vittime omosessuali nei campi di sterminio nazista. In occasione della giornata della memoria vogliamo commemorare anche queste vittime dell’Olocausto, spesso dimenticate. Sono state circa 100 mila persone vittime delle purghe naziste, segnate con triangoli rosa e nero,  la cui colpa era quella di vivere una sessualità diversa.

Notizie Africane

Kenya e Burkina Faso Sono passati due mesi dal rapimento di Silvia Romano. Non ne sappiamo molto. La polizia keniota sembrava vicina alla liberazione, ma poi più nulla. Ad oggi non c’è nessuna idea di dove possa essere. Nascosta da qualche parte nell’area del Tana River, in Somalia? Le forze di sicurezza hanno assicurato che le vie di fuga verso quel paese sono state sigillate. Si parla di criminali comuni

Natale pensando a Silvia Romano volontaria di tutti noi

In questa giornata di Natale il pensiero e gli auguri di tutti noi vanno a Silvia Romano, ancora prigioniera in Kenya. Silvia rappresenta tutti noi, tutti i volontari che anche in questa giornata di Natale sono accanto agli ultimi, ai bisognosi. Ci conforta sapere che, secondo le autorità keniote, Silvia sia ancora in Kenya. Siamo vicini a Lei, alla Famiglia, a tutti i volontari e cooperanti che in questo momento

2° Summit nazionale delle Diaspore per la cooperazione italiana

Insieme per Esserci, Conoscersi, Costruire Milano, 15 dicembre 2018 dalle 9.30 alle 17.00 – Palazzo reale, Sala Conferenze, Piazza del Duomo 14 Sarà presente anche una rappresentanza del Forum Diaspore FVG. “Diaspora vuol dire aver trovato una nuova casa. Diaspore vuol dire parlare molti linguaggi diversi. Diaspore vuol dire avere una visione prismatica del mondo, che è la realtà di oggi. Questo capitale, nel tempo, se sapremo trasmetterlo adeguatamente alle