In aumento la povertà assoluta dei minori in Italia

In aumento la povertà assoluta dei minori in Italia

Dati particolarmente scioccanti, non soltanto per noi che da anni ci occupiamo di povertà infantile in Africa, cercando di rimediare promuovendo e sollecitando le persone, i cittadini, ad aderire ai programmi di Sostegno a Distanza. Oggi improvvisamente tutta la stampa nazionale ha evidenziato i drammatici dati della povertà infantile in Italia, triplicata dal 2007 al 2013, poi stabilizzata, ed oggi di nuovo in ripresa. Ma il trend era già noto anche grazie al report di Save The Children

Cifre veramente disarmanti: 1,3 milioni di minori vivono in povertà assoluta (+12,5% ) sull’anno precedente. Le famiglie con tre quattro figli sono quelle più colpite e si trovano quasi tutte nel Mezzogiorno.

Quelli più esposti, quelli più deboli sono i figli di operai, le loro famiglie in povertà assoluta sono passate dall’ 1, 7% del 2007, al 12,6% del 2016. E poi dicono che non esistono più le classi sociali……

Se poi facciamo il confronto sul fatto che in questi anni, nonostante tutto, gli anziani se la cavano meglio dei giovani, significa che stiamo andando dalla parte contraria e che le politiche di welfare non stanno funzionando.

I bambini sono il futuro, dobbiamo fare in fretta per strapparli dalla povertà prima che sia troppo tardi.

Nel nostro piccolo stiamo mettendo a punto il programma di welfare di quartiere : Sostegno di Vicinanza, che può essere una prima risposta efficace se coordinata con le politiche sociali del Comune, del Quartiere.